the globbers lago di fuschl
Austria DESTINAZIONI

6 motivi per trascorrere un weekend a Salisburgo

Willkommen in Salzburg!

Oggi vi facciamo scoprire da vicino la città di Salisburgo e vi diamo 6 validissimi motivi per sceglierla come meta di un Weekend con la W maiuscola.

Lo sappiamo cosa state pensando: ma due tipi tropicali come voi in viaggio a Salisburgo?

La curiosità dei viaggiatori come ben sapete è sempre affamata di nuovi stimoli, ma che ve lo diciamo a fare? Inoltre nessuno di noi due conosceva ancora Salisburgo, quindi valeva davvero la pena  cogliere l’occasione di scoprire un nuovo luogo così vicino a casa.

Che siate in cerca di una meta per trascorrere un weekend romantico con la vostra amatissima metà, per fare il pieno di cultura o per divertirvi con gli amici come se non ci fosse un domani, la regione del Salisburghese vi conquisterà, parola nostra.

Mirabellgarten

the globbers a salisburgo

1- I Dolci

Siamo molto seri ragazzi. Il motivo numero UNO per preparare un borsone e correre oltralpe nel Salisburghese sono i dolci!

Cioccolato a go-go e dessert dei quali non ne conoscevamo nemmeno l’esistenza.

La Scher-torte, il famosissimo dolce al coccolato che provoca un effetto bave-alla-bocca solamente guardandolo, è un must da gustare facendo una sosta all’altrettanto famoso Café Sacher.

Lo Salzburger Nockler (lo gnocco salisburghese), che noi non avevamo mai sentito nominare prima, è praticamente un’opera d’arte. Ricorda le tre montagne cittadine ed è fatto con uova, zucchero, farina, latte e marmellata ai mirtilli rossi. Una porzione basta per sfamare l’intera nazionale austriaca. 

Poi ci sono loro, le Palle di Mozart, i tipici cioccolatini di questa città con il cuore di marzapane. Non si può dire di essere stati a Salisburgo se non si assaggiano questi piccoli capolavori.

Per chi non ama il dolce nessuna paura: i Pretzels vi salveranno la vita e creeranno dipendenza al primo morso! Questo street food lo potete trovare in decine di varianti diverse.

Lo Salzburger Nockler

salzburger nockerl

palle di mozart

palle di mozart

L’Hotel Sacher Salzburg, dove si può gustare la vera Sacher-torte.

hotel scher salzburg

I Pretzels

pretzel salisburgo

2- Il Lago di Fuschl

Se avete seguito le nostre storie su Instagram (se non ci seguite su Instagram CLICCATE QUI altrimenti il vostro pc si autodistruggerà fra 5 secondi), avrete visto il grado di spensieratezza che avevamo durante la giornata passata al Lago di Fuschl assieme ai nostri amatissimi compagni d’avventura che vi citeremo in fondo all’articolo.

Uno scenario degno di una puntata di Dawson’s Creek, con un lungo molo attorno al quale sono ormeggiate tante barchette a motore che è possibile noleggiare per farsi una gita attorno al lago in santa e benedetta pace. 

Zero rumori, zero turisti invadenti che schiamazzano, zero inquinamento. Solo sano relax da godersi con la barca spenta in mezzo al lago, i piedi appoggiati fuori e il sole che scalda al punto giusto. Adios Amigos!

Cliccate QUI per scoprire da vicino questo lago attraverso il loro account Instagram.

lago di fuschl

barca lago di fuschl

giro in barca lago di fuschl

fuschl am see

3- Electric Love Festival

Uno pensa di venire a Salisburgo trovando solo montagne, laghi, brezza alpina, Heidi e le carpette che fanno ciao, e invece si ritrova nel bel mezzo di un festival di musica elettronica dalle proporzioni bibliche. Ve lo giuriamo, mai visto nulla del genere!

L’ Electric Love Festival attira ad ogni edizione (quest’anno la sesta) migliaia di ragazzi da tutta l’Austria e oltre. Palchi giganteschi ciascuno dei quali ospita una Line Up di DJ di livello internazionale. Una scenografia da urlo che si intravede arrivando verso il festival e lascia letteralmente tutti a bocca aperta.

La ruota panoramica, lo street food di ogni genere, i fiumi di birra sono solo alcuni degli ingredienti di questo Festival nel quale ci siamo scatenati tutti in prima fila attaccati alle transenne per diverse ore, circondati da austriaci che ci chiedevano cose alle quali rispondevamo sempre “JA”, per non sbagliare.

Insomma, se siete amanti della musica elettronica, segnatevi in agenda questo appuntamento che si tiene ogni anno a Luglio.

Cliccate QUI per accedere al sito web del Festival con tutte le info.

Foto di @marikalaurelli

electric love festival

4- La birra

Se venite a Salisburgo e non provate la birra siete dei criminali!

Durante il nostro weekend abbiamo visitato la Birreria Brauhaus Gusswerk, che in realtà si trova più vicina al Lago di Fuschl che a Salisburgo, quindi vi conviene includerla nella giornata che trascorrerete al lago.

Vi sveliamo un segreto: non siamo mai stati grandi amanti della Birra, anche se negli ultimi anni ne abbiamo bevuta parecchia con il fatto che nella maggior parte dei posti in cui abbiamo vissuto non sapevano nemmeno pronunciare la parola Cocktail, quindi la birra rimaneva l’unica scelta digeribile.

In questa birreria del Salisburghese ci hanno fatto degustare ben 6 tipi di birre diverse, delle quali (ve lo giuriamo) siamo riusciti a distinguere in maniera abbastanza nitida le differenze di ciascuna. Incredibile vero? 

È un’esperienza che mi consigliamo di prendere in considerazione sia perchè la birra qui è oggettivamente molto buona, sia perchè questo è un modo di avvicinarsi molto di più alla loro cultura e alle loro tradizioni. 

(Gli Austriaci bevono tanta birra, quindi se vi vedono allegri con il vostro bicchierozzo da litro in mano siete del club.)

blogger salzburgerland

5- Il Centro Storico di Salisburgo

Potremmo già chiudere questo punto con 3 parole: Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Perché ragazzi Salisburgo non è solo Mozart, ma è molto altro. È proprio a misura d’uomo, semplicissima da girare a piedi o in bicicletta. Esplorando le sue vie barocche con le insegne in ferro battuto dell’epoca, sembra di trovarsi all’interno di una vecchia fiaba. Vicoli stretti e piazzette deliziose costellate di café e pasticcerie con le vetrine che trasudano cioccolato da tutti i pori.

Per non parlare della vista sulla più antica fortezza d’Europa, la Festung Hohensalzburg. Basta alzare gli occhi per trovarsi di fronte questa imponente costruzione, che volendo è raggiungibile tramite funicolare. E credeteci se vi diciamo che vale davvero la pensa salirci per godere la vista più incredibile di Salisburgo!

Fate una sosta ai Giardini di Mirabell perchè a parer nostro meritano di essere visti, soprattutto se sono in fiore. 

Kapitelplatz mit Festungsblick

Getreidegasse

salisburgo centro

alessandro the globbers

salisburgo centro storico

dettagli sallisburgo

café tomaselli

I giardini del Castello di Mirabell.

castello di mirabell

castello di mirabell

In cima alla Festung Hohensalzburg.

vista dalla fortezza salisburgo

fortezza salisburgo

casa salisburgo

vista salisburgo

luca the globbers

6- Wolfgang Amadeus Mozart

In realtà si chiamerebbe Johannes Chrysostomus Wolfgangus Theophilus Mozart, per gli amici Mozart. Un nome che non avrebbe partorito nemmeno Tolkien scrivendo il Signore degli Anelli.

Comunque che lo vogliate o meno durante il vostro weekend a Salisburgo finirete per sentir parlare di lui, o vedrete sicuramente qualche immagine in giro, una statua, un cartonato fuori dalle pasticcerie, le carte dei cioccolatini con la sua faccia, la sua casa natale in Getreidegasse. 

Mozart is everywhere.

Gli estimatori del grande musicista e compositore venerano Salisburgo come non mai, e questa città lo elogia senza limiti. Ma sta anche in questo tassello storico e artistico l’eleganza di questo luogo.

mozarts geburtshaus

Consigli per il vostro weekend a Salisburgo

-Se volete risparmiare tempo e imprecazioni, fatevi la Salzburg Card. La carta è disponibile per 24, 48 o 72 ore e vi da l’accesso a tutti i musei e i trasporti pubblici, così potete visitare Salisburgo liberi felici e spensierati. (Cliccate QUI per tutte le info nel dettaglio)

-Se cercate un Hotel dove alloggiare in pieno centro e in grande stile vi consigliamo l’Hotel Stein (Cliccate QUI per il sito web). Pulitissimo, curato, personale ottimo e una colazione insolita ma decisamente unica e molto healty. 

-Per un hotel vicino al Lago di Fuschl vi consigliamo invece  l’Hotel Mohrenwirt (Cliccate QUI per il sito web).

-Se volete provare qualcosa diverso in città, fate un giro nell’ AMPHIBIOUS- SPLASH- TOUR. Questa strana barca chiamata “anfibio” percorre inizialmente un tratto del Fiume Salzach, per poi uscire dall’acqua e trasformarsi improvvisamente in un’autovettura per percorrere le strade cittadine in tutta tranquillità. (Cliccate QUI per tutte le info)

Ringraziamo per questa esperienza austriaca @Salzburgerland e la regione del Lago di Fuschl (@fuschlseeregion) che ci hanno permesso di sperimentare le attività più belle di questo luogo fiabesco, e un grande abbraccio va ai nostri meravigliosi compagni di viaggio con i quali abbiamo condiviso non solo questa mini avventura, ma anche tante risate! @fraintesa, @marikalaurelli (marika & diego), @federicadinardo_

Dankeschön!

anfibio salisburgo

Comments (4)

  • Carissimi Ale e Luca :) :)
    grazie per questa ottima guida, come sempre del resto!
    Il servizio fotografico è preciso ed esaustivo : una fuga romantica per due è quello che ci vorrebbe in questo momento e la cornice di Salisburgo è pefetta.
    I vostri consigli rispondono pienamente a tutte le mie domande.
    ciaoooo….

    P.S. Avete pensato di vivere in una favola a lieto fine???

    Giovanni Antonio

  • Preziosi i vostri consigli di viaggio.
    Ottima dritta quella della card per accedere a musei e trasporti pubblici.
    Grazie anche perché effettivamente pensavo che culturalmente fosse tutto incentrato su Mozart e invece c’ Molto di più

  • Assolutamente Cate!! Salisburgo ha superato alla grande le nostre aspettative, soprattutto per quanto riguarda le attività da fare in tutta la regione. Credo che ci penseremo presto ad un secondo weekend li!
    Grazie 😉

  • Ciao caro, grazie mille siamo contenti di averti fatto scoprire meglio Salisburgo e quello che offre. in effetti è proprio una meta giusta e comoda anche per un weekend romantico.

    Ps: stiamo già vivendo la favola 😉
    Un abbraccio Giovanni!

Write a comment